Chi è un chirurgo plastico?

Un chirurgo plastico è un chirurgo specialista in Chirurgia Plastica che ha completato un minimo di 5 anni di studio e di formazione in chirurgia plastica dopo aver ricevuto una laurea in medicina, e alla fine ha superato un rigoroso esame con tesi; è quindi specificamente qualificato alla pratica della chirurgia plastica.

Nel campo della chirurgia plastica in Italia c’è bisogno di regole chiare e di maggior tutela per i pazienti e per gli stessi medici. Sulla base di queste considerazioni è nata AICPE – Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica -, la prima dedicata esclusivamente all’aspetto estetico della chirurgia, con l’obiettivo di dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza.

Solo alcuni Chirurghi Plastici sono gli esperti in Chirurgia Estetica. A oggi, in Italia sono praticate una varietà di procedure estetiche chirurgiche e non-chirurgiche, e non tutti i praticanti sono chirurghi o chirurghi plastici. Nella maggior parte dei paesi, compresa l’Italia, qualsiasi medico con una laurea in medicina si può far chiamare chirurgo plastico. Allo stesso modo, quei medici possono operare in ambienti o strutture non regolamentate. Ovviamente, questi sono i medici e le strutture che è necessario evitare.

A distinguere l’associazione dalle realtà già esistenti sono alcuni elementi fondamentali: avere come associati solo professionisti che hanno come attività principale la chirurgia plastica a fine estetico e la rigida adesione a un codice etico e di comportamento da seguire non solo quando si indossa il camice, ma in tutti i momenti della vita. 

Scopo di AICPE è tutelare pazienti e chirurghi plastici in diversi modi: disciplinando l’attività professionale sia per l’attività sanitaria sia per le norme etiche di comportamento; rappresentando i chirurghi plastici estetici in tutte le sedi istituzionali, scientifiche, tecniche e politiche per tutelare la categoria e il ruolo; promuovendo la preparazione culturale e scientifica; elaborando linee guida condivise. Uno degli obiettivi è inoltre l’istituzione di un albo professionale nazionale della categoria.

L’AICPE garantisce che i propri membri sono specialisti o equipollenti in chirurgia plastica certificati, con una competenza specifica in chirurgia estetica. Infatti i nostri associati sono i leader in questa specialità. i chirurghi plastici italiani, per qualificarsi per l'appartenenza all’AICPE, devono seguire anni di formazione nella specialità chirurgica e superare gli esami di certificazione. Questo al fine di seguire un processo di rigorosa valutazione per stabilire le specifiche qualifiche, la funzionalità e l’impegno di ognuno, per ottenere i più alti standard di etica e di sicurezza dei pazienti.

La Chirurgia Plastica Estetica comporta una pratica chirurgica impegnativa tecnicamente che è anche un'arte. La nostra aspirazione primaria, è quella di aiutare i nostri pazienti a capire che cosa può essere fatto, informarli completamente dei rischi e dei benefici e di eseguire l'intervento chirurgico con i più alti standard. Il nostro obiettivo è per un esito positivo dell’intervento e un paziente soddisfatto. Ci sono moltissimi professionisti che lavorano in modo onesto e corretto e che svolgono con coscienza il proprio lavoro. AICPE vuole rappresentare proprio questa categoria.